Nel 2021, gli attacchi informatici hanno raggiunto un numero record e viene segnalato un nuovo attacco ogni 39 secondi. È ormai più che evidente che l'autocompiacimento non è più un'opzione. se volete essere all'avanguardia in materia di sicurezza informatica. Allora perché abbandonare l'autenticazione mobile per passare a quella Smartphoneless?

Le sfide dell'autenticazione mobile

1. L’autenticazione richiede il possesso di un telefono

Un’autenticazione tramite token mobile richiede che gli utente abbiano uno smartphone. Purtroppo questa però non è una soluzione sempre utile perché può capitare che lo smartphone non sia compatibile. 

2. L’autenticazione mobile è vulnerabile 

Purtroppo uno smartphone è più vulnerabile di un dispositivo fisso, e quando si esegue un’autenticazione tramite SMS OTP si può incorrere in SMiShing (phishing via SMS), che dal 2020 sono aumentati del 37%. 

Ma come funziona l'autenticazione  senza smartphone?

L’autorizzazione senza smartphone è un tipo diverso di autenticazione che anziché utilizzare un dispositivo mobile può essere effettuata combinando: 

  • Un fattore di conoscenza (ad esempio un codice PIN) o uno di ereditarietà (ad esempio un‘impronta digitale). 
  • con un fattore di possesso diverso da quello mobile. 

Vantaggi di un'autenticazione  senza smartphone

Ultimamente sempre più aziende stanno adottando questo tipo di autenticazione, anche perché spesso lo smartphone può creare dei vincoli non solo per gli utenti, ma anche per gli sviluppatori. Utilizzare un altro tipo di dispositivo, quindi, può portare molti vantaggi: 

  • Si elimina il bisogno di avere attrezzature aggiuntive; 
  • Si riduce l’onere logistico per i team IT, e quindi minore logistica e aggiornamento delle attrezzature degli utenti; 
  • Si riducono i costi in quanto si riduce il carico di lavoro; 
  • Ci si protegge dagli attacchi mirati come il phishing via SMS;
  • Vengono eliminati i rischi di sicurezza associati al BYOD (Bring your Device) e si proteggono gli accessi alle applicazioni e reti interne; 
  • E’ molto più facile la configurazione
  • Le connessioni multiutente sono molto più sicure;

Gartner prevede che entro la fine del 2022, le aziende digitali che offrono percorsi di autenticazione semplici e senza intoppi avranno un fatturato superiore del 10% rispetto ai concorrenti che non lo fanno.

Per soddisfare tutti i requisiti stabiliti dalle compagnie di assicurazione informatiche, in modo semplice e accessibile.

Compila il form per avere maggiori informazioni su inWebo

Articolo originale: Verso l’autenticazione senza smartphone – da inWebo blog 

Torna in cima